Salta al contenuto

Disposizioni anticipate di trattamento - DAT

Le disposizioni anticipate di trattamento, comunemente definite "testamento biologico", sono regolamentate dall’art. 4 della L. n. 219/2017, entrata in vigore il 31/01/2018

Presso il Ministero della salute è stata istituita una Banca dati destinata alla registrazione delle disposizioni anticipate di trattamento (Dat) attraverso le quali ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un'eventuale futura incapacità di autodeterminarsi, può esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari.


La banca dati Dat ha la funzione di:

  • raccogliere copia delle disposizioni anticipate di trattamento
  • garantirne il tempestivo aggiornamento in caso di rinnovo, modifica o revoca
  • assicurare la piena accessibilità delle Dat sia da parte del medico che ha in cura il paziente, in situazioni di incapacità di autodeterminarsi, sia da parte del disponente che del fiduciario eventualmente da lui nominato.

La banca dati registra anche copia della nomina dell'eventuale fiduciario e dell'accettazione o della rinuncia di questi ovvero della successiva revoca da parte del disponente.

In previsione di una eventuale futura incapacità di poter esprimere le proprie volontà, la persona interessata può esprimere le Disposizione anticipate di trattamento - Dat.
Tali disposizioni possono essere redatte:

  1. In forma di atto pubblico, vale a dire davanti ad un notaio;
  2. In forma di scrittura privata autenticata, l’autenticazione è fatta dal notaio;
  3. In forma di scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l'ufficio di stato civile del comune di residenza: si prevede, quindi, che la disposizione non sia autenticata, ma sia consegnata personalmente (o da persona appositamente delegata in forma scritta) all’Ufficio dello stato civile.
  4. In forma di scrittura privata non autenticata ma consegnata personalmente presso le strutture sanitarie. Tale alternativa è ammessa quando sussistano i presupposti che le Regioni abbiano adottato modalità telematiche di gestione della cartella clinica o il fascicolo sanitario elettronico.

Revoca registrazione

L’iscrizione al Registro potrà essere revocata dal Disponente in qualunque momento, ritirando la disposizione depositata in precedenza.

Modifica della Disposizione anticipata di trattamento

Il Disponente può modificare la propria Dat in qualunque momento. Ciò sarà possibile a seguito del ritiro della Dat precedentemente consegnata e di una nuova iscrizione al Registro nazionale seguendo la stessa procedura iniziale

Cosa serve

Nel Comune di Camposanto le Dat vanno consegnate personalmente, o da una terza persona opportunamente delegata, previa verifica della capacità di intendere e volere del disponente da parte dell'ufficiale dello stato civile, presso l’ufficio di stato civile.

Chi le consegna deve essere in possesso:

  1. di un documento di riconoscimento valido;
  2. della delega del disponente con allegata la fotocopia di un documento d’identità dello stesso, qualora la consegna fosse fatta da un soggetto terzo (il deposito sarà possibile solo se il disponente risultasse in grado di intendere e volere a seguito delle verifiche controlli disposti dall'ufficiale di anagrafe).

Per depositare le Dat è necessario compilare e presentare il modulo per registrazione Dat.


Contatti

Modulistica

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

21-10-2021 18:10